CONTRATTI

WWW.RASSEGNA.IT

Industria del vetro

C'è il rinnovo, 90 euro di aumento

Indice 

Indietro

Industria del vetro

C'è il rinnovo, 90 euro di aumento

Dopo oltre nove mesi di serrate trattative, è stata raggiunta oggi a Roma l'intesa tra Filcem-Cgil, Femca-Cisl, Uilcem-Uil ed Assovetro (Confindustria) per il rinnovo del contratto nazionale di lavoro dell'industria del vetro. Oltre 30.000 i lavoratori interessati al contratto, impiegati in più di cento  imprese del settore.

Il contratto decorre dal 1 agosto 2006 e sarà valido per la parte normativa fino al 31 luglio 2010.

Previsto un miglioramento delle retribuzioni con un incremento medio parametrato di 90 euro (+ 6,72% sui minimi contrattuali) nel biennio 1 agosto 2006 – 31 luglio 2008, al livello medio D1, in due tranche : 57 euro, dalla retribuzione di maggio 2007; 33 euro, dalla retribuzione di febbraio 2008. La copertura del periodo pregresso 1 agosto 2006 – 30 aprile 2007 sarà assicurata da una una tantum parametrata di 245 euro, al netto di quanto già erogato (69 euro) a titolo di indennità di vacanza contrattuale (IVC).

Inoltre, a decorrere dal 1 agosto 2008, l'indennità in cifra fissa per le prestazioni in turno notturno passerà dagli attuali 2,50  a 3,50 euro per notte. Sempre dal 1 gennaio 2008 le aziende dovranno versare per ogni lavoratore iscritto al fondo di previdenza complementare Fonchim una quota dello 0,20 della retribuzione, finalizzata alla copertura assicurativa in caso di premorienza o invalidità permanente.

“La conduzione unitaria della vertenza -  fanno sapere soddisfatti i sindacati – la forte partecipazione alle lotte e il pieno coinvolgimento della delegazione trattante hanno consentito di realizzare un accordo contrattuale positivo, corrispondente ai contenuti della piattaforma, senza scambi nè slittamenti delle normali scadenze”.

Il nuovo contratto prevede un capitolo sulla responsabilità sociale dell'impresa e novità significative anche in materia di salute, sicurezza e formazione, per il potenziamento della quale viene espressamente prevista l'istituzione di un Comitato Tecnico per la Formazione Continua (CTF).

Quanto al  mercato del lavoro sono previsti risultati che vanno nel senso della qualificazione e stabilizzazione del lavoro, disciplinando l'apprendistato professionalizzante ( confermati almeno l'80% dei contratti scaduti nei 24 mesi precedenti ), il contratto di  inserimento e il part-time: ad assicurare che tutte le regole e i patti siano rispettati in azienda saranno le RSU.

Previsti anche miglioramenti dei diritti individuali delle lavoratrici e dei lavoratori in materia di permessi retribuiti per nascita figli e di congedo per maternità/paternità.

Infine, codici etici e certificazioni ambientali e sociali saranno adottati come parametri per la contrattazione aziendale.

(www.rassegna.it, 4 maggio 2007)

LINK

Filcem