SPAZIO INCA

WWW.RASSEGNA.IT

Patronato
Cgil

Indietro

 

 

Quali sono i requisiti per accedere
alla cosiddetta “quattordicesima”?

Bisogna avere 64 anni compiuti e un reddito personale annuo non superiore a 8.504.73, pari a 655 euro mensili (una volta e mezzo il trattamento minimo INPS). Saranno oltre 3.000.000 i pensionati che, con il rateo di pensione di ottobre, riceveranno una somma aggiuntiva, la cosiddetta “quattordicesima”, calcolata in base all’anzianità contributiva. Tra i beneficiari sono compresi anche i pensionati italiani residenti all’estero. Per essi varranno i soli contributi italiani. La misura è strutturale, e dunque la 14esima verrà erogata anche nei prossimi anni.

Cosa succederà se compio 64 anni a Novembre?
Il provvedimento riconosce il diritto al beneficio e dunque, l’Istituto previdenziale provvederà al pagamento della “quattordicesima” a partire da novembre, anziché da ottobre come per gli altri pensionati.

Ci sono altri beneficiari?
Sì. Ad altri 500.000 pensionati, di cui l’Inps non conosce la condizione reddituale, l’istituto previdenziale sta inviando una lettera con l’invito a compilare una dichiarazione attestante che il loro reddito personale 2007 non sarà superiore a 8.504,73 euro.Stessa cosa sta facendo l’Inpdap, con 25 mila pensionati ex dipendenti pubblici potenzialmente interessati, anche se per essi cambiano le scadenze: entro il 30 settembre dovranno far pervenire all’Istituto i modelli di autocertificazione dei redditi; la loro “quattordicesima” scatterà con il rateo di pensione di novembre. Aiuti per la compilazione delle dichiarazioni saranno forniti dai patronati e dai Caf che offrono la propria consulenza gratuita, provvedendo anche a trasmettere il modello compilato all’Inps o all’Inpdap.

L’aumento sarà uguale per tutti uguale?
No. La legge, che ha recepito l’accordo stipulato tra governo e sindacati dei pensionati, prevede tre importi che variano in relazione all’anzianità contributiva, con una differenza tra ex lavoratore autonomo ed ex dipendente. Se si hanno fino a 15 anni di contributi se ex lavoratore dipendente o fino a 18 anni se ex lavoratore autonomo, si percepiranno quale “quattordicesima” 259 euro in ottobre per il 2007 e 336 euro, nel luglio 2008.

Se si hanno da 15 a 25 anni di contributi se ex dipendente o da 18 a 28 se ex autonomi, la “quattordicesima” sarà di 327 nel 2007 e 420 euro nel 2008. Oltre i 25 anni di contributi se ex dipendente o 28 se ex autonomo si riceveranno 393 euro nel 2007 e 504 nel 2008.Per le pensioni di reversibilità gli importi saranno riproporzionati all’aliquota di calcolo della pensione (esempio:la vedova di un lavoratore dipendente con trenta anni di contributi riceverà 327 nel 2007 e 420 nel 2008).

 

(www.rassegna.it, settembre 2007)

LINK

Inca Cgil

Scarica i pdf